Connect
To Top

Bologna – Juventus: it’s just another town along the road

“Ma interessa davvero a qualcuno il prepartita di Bologna-Juve?” Non me ne voglia il buon direttore, ma sono seduto qui da quindici minuti, pensando a cosa scrivere, come titolare, che foto mettere, ma soprattutto…Quali mai potranno essere gli argomenti degni di essere discussi? Cosa potrà mai interessare ai milioni di lettori di questo meraviglioso sito?

Sul mio smartphone i Byrds stanno cantando “Mr. Tambourine Man” e io non faccio progressi. “Hey, Mr. Tambourine Man, play a song for me” che magari mi ispiri un attimo?

Stimoli per i nostri, Audero a parte che debutta ufficialmente in Serie A, non ne vedo. Ci fosse almeno in gioco la salvezza di quegli altri, potremmo fare lo sforzo di farli sprofondare in B. E invece no…

Non ci sono record di punti in vista in caso di vittoria.  Abbiamo segnato 12 e 15 gol in meno di Roma e Napoli (rispettivamente) per cui pensare di andare di goleada per conquistare la palma di miglior attacco da affiancare a quella di miglior difesa la vedo difficile.

Diciamo che, fondamentalmente, la squadra cercherà di onorare l’impegno con una prestazione adeguata da parte di quanti hanno avuto poche chance di giocare in questa stagione straordinaria. Per quanto riguarda i titolarissimi in campo, l’obiettivo sarà mettere benzina nel motore per evitare rischi di partenza a freddo nella partita ben più importante che si giocherà sabato prossimo.  Il tutto sperando che i simpatici bolognesi giochino con correttezza e senza far saltare gambe a destra e a manca (un’occhiata alla rosa degli avversari mi rassicura un po’, visto che di noti antijuventini non se ne vedono).

Google Play intanto decide di passare a una “Who’ll Stop The Rain” duettata live da John Fogerty e Bruce Springsteen, con Robbie Robertson alla chitarra (robetta eh!).  E penso a quanti temevano, dopo la sconfitta con la Roma, che questa Bologna potesse diventare una novella Perugia (“il Crotone si gioca la salvezza…e se poi a Bologna piovesse? EH??”). Invece no, sticazzi del meteo! Andiamo ad annoiarci! E va benissimo così.

Curiosità: riuscirà la terna arbitraria (cit.) a evitare di fischiare qualche evidentissimo rigore anche questa volta?

Ma quanto lo sto tirando questo pezzo? Sembra una di quelle compilation che i fan comprano, pur conoscendo a memoria 13 pezzi su 15…Solo per avere quei due inediti di cui parlare poi con gli amici per qualche settimana.

Intanto ho trovato il titolo! Ci sta bene no? Da “The Road” cantata da Jackson Browne (ma scritta da Danny O’Keefe, un po’ meno conosciuto).

Chissà gli insulti di Salvador e Nino… Su Johnny Cash che canta “I Walk The Line” direi che la possiamo anche chiudere. In bocca al lupo ai ragazzi, soprattutto al debuttante Audero.

FINO ALLA FINE, FINO A CARDIFF E OLTRE!

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campionato