Connect
To Top

Empoli-Juve: obbligatorio vincere

Archiviato il turno infrasettimanale si ritorna nuovamente in campo per la nona giornata di campionato: ad aprirla sarà il big match Napoli-Roma alle 15, mentre noi giocheremo alle 18 contro l’Empoli. Anche se sapremo già prima di giocare quale sarà il risultato della sfida precedente e quindi se saremo ancora in testa alla classifica o meno, dovremo scendere in campo concentrati e decisi a portare a casa una vittoria convincente sotto tutti gli aspetti.

La sconfitta con il Genoa ha accresciuto in questi giorni il malcontento del popolo bianconero, che va avanti già da diverse partite per via delle prestazioni non esaltanti dal punto di vista del gioco espresso dalla squadra, ma anche le critiche della stampa arrivando addirittura a parlare di crisi (cosa che mi sembra esagerata). È vero: siamo reduci da tre sconfitte in trasferta, considerando anche il match di champions, e nelle ultime 3 gare abbiamo raccolto solo 4 punti e potevamo invece incrementare il vantaggio dalla Roma ma è anche vero che periodi così in una stagione capitano; l’importante è rimanere vicini alla squadra, supportarla convinti (ed io lo sono) che arriveranno nuovamente i risultati positivi. A partire già da domani dove conta vincere non soltanto per la classifica, ma anche per interrompere questa striscia negativa di risultati nelle trasferte e avvicinarci alla sfida di champions con un morale decisamente migliore.

Anche l’Empoli non sta attraversando un buon momento in quanto reduce da due sconfitte di seguito: guardando l’ultima sfida col Sassuolo ho notato che è una squadra ben organizzata, che esprime un buon gioco e per buona parte della gara era riuscita a mettere in difficoltà i neroverdi ma, complice anche il calo fisico del secondo tempo, si è allungata troppo lasciando ampi spazi che hanno permesso agli emiliani di ribaltare il risultato e portare a casa la vittoria. Difficilmente vedremo la stessa partita da parte dei toscani contro di noi: mi aspetto infatti una gara simile a quelle fatte fin qui dalle cosiddette “piccole, cioè squadra chiusa e tutta dietro la linea di centrocampo per poi sfruttare eventuali ripartenze. Sarà importante fare il meno errori possibili, migliorare la precisione dei passaggi (cosa che nelle ultime gare si è vista poco) e concretizzare ed essere più cinici sotto porta.

Per quanto riguarda le formazioni, sembra sicura la partenza da titolare di Morata che ha ben impressionato in queste ultime uscite ed è in un ottimo stato di forma (per lui sarebbe anche la prima da titolare in campionato): al suo fianco dovrebbe esserci Giovinco, e non è da escludere l’ingresso di Coman a partita in corso. Addirittura Allegri in conferenza stampa ha detto che potrebbero giocare anche i due spagnoli, però non dall’inizio: vedremo quale scelta farà. Di sicuro Tevez dovrebbe beneficiare di un turno di riposo. Al centrocampo ci sarà il rientro di Pirlo e al suo fianco troveremo Marchisio mentre è ballottaggio Vidal/Pogba. Sulla fascia sinistra troveremo ancora Asamoah mentre sulla destra dovrebbe esserci Pereyra che farà rifiatare Lichtsteiner. In difesa ancora scelte obbligate: ritroveremo infatti Bonucci, Ogbonna e Chiellini mentre in porta ci sarà Buffon.  Nell’ultimo allenamento si è nuovamente infortunato Marrone e dovrà star fuori per un periodo di 20 giorni.

La formazione toscana dovrebbe essere così composta: Bassi in porta; Laurini, Tonelli, Rugani e Rui in difesa; Vecino, Valdifiori e Croce al centrocampo; infine Zielinski che agirà dietro le due punte Pucciarelli e Maccarone.

PS. Oggi sarà un giorno importante per la nostra squadra: si festeggiano i 117 anni da quando fu fondata, tutti noi tifosi ci uniamo agli auguri per  la nostra amata Vecchia Signora e ci auguriamo di festeggiarla con una bella vittoria.

Buona partita a tutti!

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campionato