Connect
To Top

Avete voluto Calciopoli ? Questo e’ il risultato

Chiariamo subito una cosa: mai per un attimo mi è venuta la smania di tifare per il FigcTeam.
Quella squadra che rappresenta la massima espressione di un movimento calcistico di furbetti che hanno scippato 2 scudetti, sfaldato una squadra che avrebbe vinto ancora a lungo e esiliato il mio Direttore non sarà mai la squadra per cui tifo.
Anzi, la gufo con tutte le mie energie di gobbo rancoroso.
Come non tiferò mai più Ferrari, finché colui che ha dettato il ritiro del ricorso al TAR nel 2006 ne sarà il massimo esponente.

Fatta la giusta premessa, non ci si può esimere dal constatare che il calcio italiano fino al 2006 era un calcio vincente, a livello di club e di nazionale: campioni del mondo a Berlino con una serie di uomini acquistati grazie al fiuto impareggiabile da quel mago del pallone che si chiama Luciano Moggi.
Dopo il suo esilio forzoso del 2006, sono arrivati i veri banditi (Cit.) e questi hanno collezionato 2 ingloriose uscite ai gironi contro corrazzate come Paraguay, Slovacchia e Costarica.
Avessi detto il Brasile di Didì, Vavà e Pelé.

E’ pur vero che il momento economico, politico e sociale italiano non va meglio, ma quello poco c’entra: mica giocavano nell’Italia Maradona o Van Basten, gli italiani erano e sono ancora li che sgambettano.
Ma chi gestisce il dopo Moggi, ha raso al suolo un sistema, non modificando o attualizzando norme e regole se non quelle che tornavano comode agli amici degli amici.
Una Lega e una Federazione succube di chi da Moggi doveva essere sostituito dopo l’incontro di Palazzo Grazioli e dai suoi amici che di nome fanno Abete, Beretta, Lotito, Preziosi, Pulvirenti, Cellino ecc ecc hanno macchiato di onte storiche la casacca azzurra.
Casacca gloriosamente indossata e difesa con amor patrio e ardore da gente come Combi, Piola, Rosetta, Zoff, Scirea, Cabrini, Paolo Rossi (toh…indovinate chi fu il suo scopritore), Buffon, Del Piero e tanti altri.
Ma i nuovi signori del Pallone, Abete in primis, hanno venduto l’anima di questo sport per interessi trasversali, hanno mantenuto un folle numero di squadre in A per alimentare le payTv, hanno spalancato senza limite le frontiere, con regole contro ogni logica, tant’è che spesso vediamo ridicole squadre composte di soli stranieri, come per esempio Inter o Catania.
Stranieri che nulla portano in più al nostro campionato.
Hanno naturalizzato giocatori per farli esordire con il FigcTeam che forse manco dovevano calcare i campi di una seria A degna di tal nome (Amauri o Paletta, per dirne un paio).
Orde di stranieri scadenti che rubano spazio a chi potrebbe crescere e un domani dare il proprio contributo.
Se questo è il risultato del post calciopoli, la più grande truffa che ha ferito ma non ucciso né Moggi né la Juve, complimenti.

Il bello è che la Juve è tornata a stritolare gli avversari e il Direttore combatte come un Leone in ogni sede per far emergere la sola e unica verità, che chi ha distrutto il nostro calcio continua ottusamente a nascondere.
Cari maneggioni romani, cari istituti di credito compiacenti, cari soci occulti di advisor e ristoranti milanesi, cari Consiglieri di Lega, rendetevene conto: siete nudi davanti a tutti.
Avete fallito, la corda si è spezzata.
Abbiate un’ imprescindibile presa di coscienza e fate un passo indietro, sperando che alle spalle ci sia un bel burrone.
Ridiamo il calcio a chi sa fare calcio, ridate a tutti la voglia di tifare Italia, ridate agli italiani una squadra degna.
Le macerie sono ancora fumanti, non perdiamo questa occasione di pulizia approfondita.

A proposito, finalmente si torna tutti a pensare solo bianconero.
E il pensiero non può non essere fatto: dopo la soluzione delle comproprietà e delle prime mosse di mercato, siamo sicuri che Mago Moggi non servirebbe anche alla nostra causa ?
La mia risposta la sapete già.
Chissà se è dello stesso parere il nostro Presidente e magari di nascosto, qualche telefonatina in zona Chianti la fa……

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Extra

  • Bilancio Juventus 2018/19: road to fallimento?

    Ultimamente non scrivo volentieri di Juventus. Ormai non c’è nessuna voglia di comprendere le posizioni dell’altra parte, non si fa il...

    Ossimoroju29ro21 Settembre 2019
  • Calciomercato Juventus 2019/20

    7 agosto 2019 – Juventus comunica di aver perfezionato lo scambio Cancelo – Danilo con il Manchester City. Agli inglesi vanno...

    Ossimoroju29ro9 Agosto 2019