Connect
To Top

Juve – Olympiacos, la vittoria è d’obbligo

Esordio stagionale in Champions all’Allianz Stadium per la formazione di Allegri che questa sera ospiterà i greci dell’Olympiacos nel secondo turno della fase a gironi.

Partita che non lascia molto spazio di manovra ai padroni di casa, obbligati a vincere per riscattare la brutta batosta di Barcellona e non complicare il cammino nella competizione europea.

L’ottima prestazione offerta nel derby di sabato scorso, soprattutto sotto il profilo atletico, ha portato grande fiducia ed entusiasmo nell’ambiente dopo che le ultime gare non proprio spettacolari avevano lasciato un po’ di amaro in bocca.

Nella brevissima conferenza stampa di ieri, il tecnico livornese ha lasciato la porta aperta sia in attacco che in difesa; gli unici due certi di giocare sono Pjanić e Matuidi.

In ogni caso, la sensazione che si trae dalle (poche) parole pronunciate da Allegri è che possa essere riproposta la formazione che ha battuto il Toro, con l’eccezione di Barzagli al posto di Lichtsteiner da schierare come esterno di destra nel consueto 4-2-3-1 o come uno dei centrali in un inedito 3-4-3.

Se così dovesse essere, Higuaín si accomoderebbe in panchina per la seconda partita consecutiva, lasciando il posto in attacco allo sfavillante Mandzukić di questo periodo.

L’avversario è certamente il più debole del girone, peraltro reduce dall’esonero dell’allenatore nell’immediata vigilia del match, ma ciò non deve portare i nostri ad affrontare la gara deconcentrati o con sufficienza.

È doveroso sfruttare appieno il doppio turno casalingo che il calendario ha previsto tra quest’oggi e la prossima con lo Sporting Lisbona, se non si vuole poi rincorrere affannosamente la qualificazione agli ottavi.

 

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Champions League