Connect
To Top

Porto – Juve, inizia la vera Champions

Finalmente. Dopo più di due (lunghissimi) mesi, questa sera tornerà a riecheggiare nelle orecchie dei tifosi bianconeri la musichetta magica della Champions League nell’andata degli ottavi di finale.

Finalmente comincia la fase a eliminazione diretta, quella in cui non sono ammessi calcoli e sei “costretto” a giocare ogni partita al massimo delle tue potenzialità. Il margine di errore si assottiglia: i più bravi (e fortunati) accederanno ai turni successivi, i meno bravi torneranno a casa.

La Juve è attesa dalla trasferta in casa del Porto, avversario non di prima fascia certo ma difficilissimo da incontrare, specie fra le mura amiche (due stagioni fa il Bayern Monaco di Guardiola vide i sorci verdi al “Do Dragao”).

All’epoca del sorteggio non pochi di noi tirarono un grosso sospiro di sollievo per aver evitato l’accoppiamento con una delle famose corazzate; tuttavia, come ripetuto spesso da Allegri in queste settimane, l’errore più grave che si possa commettere è pensare che la qualificazione ai quarti sia scontata.

I lusitani non sono certamente degli outsider a questi livelli, tutt’altro; è una squadra abituata a giocare la Champions e a reggerne la relativa pressione. La rosa è composta da ottimi giocatori (André Silva, Ferreira, Ibrahimi) e viene da una serie lunghissima di gare senza sconfitte.

La formazione juventina si presenta a questo appuntamento con la “grana” Bonucci, spedito in tribuna dall’allenatore in seguito al battibecco verificatosi venerdì sera durante la partita contro il Palermo.

Naturalmente questa vicenda non deve rappresentare un alibi in caso di sconfitta perché tra gli uomini a disposizione del mister ci sono sostituti all’altezza; peraltro, il momento di forma della squadra – rinvigorita dal nuovo modulo e dai risultati che il medesimo ha prodotto – autorizza a pensare di poter fare una grande partita.

Da più parti si è ripetuto recentemente che il 4-2-3-1 è stato studiato in vista dei palcoscenici europei, unico vero banco di prova attesa la mediocrità del campionato italiano.

Orbene, quel momento tanto atteso è arrivato: non resta che metterci comodi e goderci (si spera) lo spettacolo.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Champions League

  • 3-0 al Camp Nou!

    Una partita inutile, una partita buona per continuare il processo di crescita, pensiamo a non perdere altro terreno in campionato. Pirlo...

    Giuseppe Simone9 Dicembre 2020
  • Juventus-Ferencvaros 2-1, la lunga attesa

    La Juventus è qualificata agli ottavi di finale della massima competizione europea per la settima volta consecutiva dopo la sciagurata 2...

    Giuseppe Simone25 Novembre 2020