Connect
To Top

Tu chiamale se vuoi… Aggressioni

Cantava più o meno cosi Lucio Battisti negli anni ’70, anche se lui in realtà parlava di “Emozioni”. In Inter – Juventus di emozioni ce ne sono state poche a dire la verità. Qualche sussulto, ma nel complesso è stata una partita scialba e poco entusiasmante.

Le due squadre, in campo, si sono affrontate lealmente, senza mai oltrepassare quelli che alcuni definiscono i “limiti della lealtà sportiva”. Sugli spalti però è “suonata” ben altra musica.

In rete, precisamente su Youtube, circola da qualche giorno un video interessante (Anche se io preferisco definirlo AGGHIACCIANTE) che nei minimi dettagli riprende una rissa scoppiata sul 2° anello di San Siro.

Più che una rissa, la definirei un pestaggio, una spedizione punitiva: Si vede chiaramente un gruppo di “Bestie”, forse picchiatori di professione che scavalcano la balaustra di protezione per picchiare pesantemente e selvaggiamente due tifosi juventini capitati (non si sa perché) in un settore dedicato al pubblico di casa e “accusati” di aver esultato al goal di Vidal.

Viene da chiedersi, Perché?

Per aver esultato al gol della propria squadra?

Un modo di festeggiare inadeguato?

Qualche sfottò di troppo?

Senza entrare troppo nei dettagli della vicenda, anche perché le cause del litigio non sono ancora note, tutti noi dovremmo porci una semplicissima domanda:

“Cosa può giustificare questo tipo di reazione?”

La violenza all’interno degli stadi è un problema che ci portiamo avanti da decenni ormai. Facinorosi e violenti che si recano allo stadio con il solo ed unico scopo di scontrarsi con le tifoserie avversarie. Molti tifosi vivono il calcio in maniera maniacale e nella stragrande maggioranza dei casi l’odio per la squadra avversaria supera di gran lunga l’amore che si ha per la propria.

Una cosa è certa, il “rispetto per l’avversario” non fa parte della cultura “sportiva” di certe tifoserie.

Se poi aggiungiamo che il 90% delle strutture e degli impianti risultano obsoleti, ecco il mix perfetto. Lo Juventus Stadium da questo punto di vista è un’eccezione.  È una struttura sicura, moderna, affascinante, che aiuta a prevenire situazioni sgradevoli dal punto di vista dell’ordine pubblico e della sicurezza.

La  “violenza” non ha MAI giustificazioni.  E spero che i colpevoli possano essere presto puniti.

Riguardo ai giornali sportivi cosa dire? Mi sarei aspettato ricostruzioni corrette, ma molti ignorano l’accaduto, preferiscono non parlarne, altri invece intervistano pseudo autori di chissà quali blog.  La verità non importa a nessuno, ma il video sopra citato è abbastanza eloquente e significativo.

Concludo con una semplice domanda che rivolgo principalmente a voi lettori:

Cosa sarebbe successo, se tutto ciò fosse accaduto allo Juventus Stadium?

Ai posteri l’ardua sentenza

P.S. Poco prima di pubblicare sono arrivati aggiornamenti sulla vicenda. I nove ultras interisti (autori del pestaggio ai danni del tifoso juventino e di un supporter interista che aveva cercato di fermarli) sono stati identificati e denunciati a piede libero dalla polizia di Milano per “lesioni aggravate e scavalcamento di barriere”.

@AlessioJu31

1 Commento

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Opinioni

  • La Juve che sarà

    A poco più di una settimana dalla fine del calciomercato, dopo la prima partita di campionato, con la seconda alle porte,...

    Francesco Di Castri19 Agosto 2022
  • Sole, mare e liste!

    Estate, aria di anguria, sole, mare e… calciomercato! Come sapete, infatti, soprattutto nel periodo estivo, le squadre di calcio possono vendere...

    Francesco Di Castri12 Luglio 2022