Connect
To Top

CALCIOPOLARIO (Cosa c’è da sapere)

Nel decennale di calciopoli, ne ripercorreremo la storia evidenziandone i punti salienti. Partendo dal presupposto che, raccontando 10-12 anni di storia, è impossibile approfondire tutti i temi.
La finalità è divulgativa. Con “Calciopolario” ci rivolgiamo non solo agli specialisti, coloro che sull’argomento già sanno tutto, ma anche e soprattutto a quelle persone (e sono la maggior parte) che magari ne hanno sentito parlare solo in maniera superficiale o parziale.

Calciopolario andrà in onda su TopPlanet (canale 63 del digitale terrestre in chiaro) ogni martedì e giovedì alle 14:45, con repliche fissate il sabato e la domenica. In più, oltre alle abituali repliche notturne su TopPlanet e a quelle diurne (riservate ai torinesi) su TorinoW e VideoGruppo (emittenti anch’esse del gruppo Mediapason), è allo studio anche la possibilità di realizzare degli speciali di un’ora (con 4 puntate raggruppate), probabilmente nel periodo delle feste natalizie, e magari anche dopo.
Andremo avanti per 6 settimane. Saranno 12 puntate da 12-13 minuti l’una: circa due ore e mezza complessive per trattare i temi chiave della vicenda.
L’inizio è previsto con le prime due puntate per le ore 14:45 di martedì 29 novembre e giovedì 1 dicembre. Sabato 3 e domenica 4 le repliche.

presentazione

L’obiettivo dichiarato è quello di informare, certamente in ottica juventina, ma sempre con il rispetto per la verità. Per i fatti accertati, i dati oggettivi e le circostanze dimostrabili. Proprio perché quella di calciopoli è una storia basata su incongruenze e contraddizioni, su illazioni prive di riscontri, valutazioni non oggettive, presunzione di comportamenti non verificati e fatti oggettivamente non veri.

Sarò io, Nino Ori, a condurre questo ciclo di trasmissioni. I contenuti sono stati realizzati sulla base del lavoro di analisi fatto in 9 anni dai componenti del Team Ju29ro, il gruppo di analisi sulle vicende di calciopoli (e non solo) del quale ho avuto il piacere di far parte per tutto l’arco temporale della sua operatività. Un gruppo di persone animate dalla passione verso la Juve e dalla vocazione per l’informazione libera, e guidate dal desiderio di ricercare la verità e la giustizia. Persone che hanno svolto per oltre 9 anni un’attività informativa che alcuni altri hanno scelto di non svolgere. Con due obiettivi ben precisi: raggiungere quanti più tifosi possibili per smascherare la farsa del 2006 e, nei limiti del possibile, indurre la Juventus a fare tutto quanto in suo potere per riportare a casa gli scudetti n.28 e n.29 (vedi immagine di copertina), ingiustamente sottratti dalle inique e aberranti sentenze sportive.
Ora abbiamo l’opportunità e il piacere, grazie alla disponibilità e alla professionalità di chi opera in TopPlanet, di rendere disponibili le nostre analisi sui fatti di calciopoli a un pubblico che difficilmente si sarebbe potuto raggiungere negli anni precedenti.

Dopo ognuna delle dodici puntate verrà pubblicato su Juveatrestelle.it un articolo che ne descriverà i contenuti, con i testi e le immagini.

5 Comments

  1. Francesco

    28 Novembre 2016 alle 18:33

    Caro Dott. Nino Oro ti guardo su “Top Planet” con molto interesse ma soprattutto con passione juventina che mi porto dentro il mio cuore nella mia anima da ben 60anni…sei un grande in tutto… nel modo di proporti ed analizzare i vari problemi che affliggono la nostra amata in quest’ultimo periodo…il sottoscritto vuole bene ed ama la juventus in questi frangenti in questi momenti un po’ delicati…perche’ vincere e’ nel DNA di questa Societa’ di questa Squadra…mia cara juventus ti voglio un bene dell’aniama… dieci e lode per il suo lavoro il CALCIOPOLARIO… con tanta stima francesco Santoro Paola Cosenza

  2. pietro

    29 Novembre 2016 alle 09:59

    Buongiorno Nino, ti seguo spesso su top planet e apprezzo la tua competenza…però come puoi parlare bene di questa dirigenza, quando è la stessa del 2006, quella che non difese gli scudetti e accettò la serie B. Io (ho 63 anni) sogno ancora una Juve senza Andrea Agnelli e gli Elkann, con una dirigenza che sappia riportare lo “stile juve” e allo stesso tempo difenderci da tutti gli attacchi che ogni giorno ci fanno. Giornali e TV non smettono un attimo di alimentare polemiche a nostro danno, senza che questa dirigenza difenda la nostra storia, le nostre vittorie, i nostri campioni che hanno sudato e lottato per questa maglia e per i tanti trofei meritatamente vinti sul campo.
    Amo la juve, questi colori, e tutti coloro che l’hanno resa grande prima del 2006….adesso mi riconosco sempre meno in questi nuovi rappresentanti che non hanno la juventinità del mai dimenticato Gianni Agnelli.

  3. albertosanguebianconero

    29 Novembre 2016 alle 14:26

    RAGAZZI ASPETTO CON IMPAZIENZA QUESTA VOSTRA INIZIATIVA,SONO 10 ANNI CHE NON CI DORMO,PER I MIEI INTERVENTI SUI VARI BLOG,C’E STATO QUALCUNO CHE VOLEVA ADDIRITTURA QUERELARMI(PERCHE DICEVO COSE SCONVENIENTI PER QUALCHE PSEUDO GIORNALISTA E LORO PROTETTI)
    ANDIAMO AVANTI CON CONVINZIONE E FORZA,IO VI SARO SEMPRE VICINO,E SE PERMETTERETE,FARO SEMPRE COMMENTI.
    SEMPRE FORZA JUVE FINO ALLA MORTE E ANCHE OLTRE.

  4. Roberto Albanese

    30 Novembre 2016 alle 11:01

    Un sincero encomio al dott. Nino Ori

  5. michele

    15 Gennaio 2017 alle 07:33

    Buongiorno,
    visto che l’autore di questo scempio è la gazzetta (scritto con la minuscola, non è un refuso…), perchè non evitare la pubblicazione di qualsiasi articolo, commento, intervista, ecc… che coinvolga questa testata giornalistica (che definirei in altro modo, ma sarebbe sconveniente)?
    Cercare quindi di ignorarli totalmente, tanto, come potete constatare, si beano sempre attaccandoci, facendo ironia, istigando, facendo paragoni a senso unico, promettendo mirabilie ai propri cartonati.
    Non abbiamo bisogno di aggiungere i loro commenti antisportivi nelle nostre rubriche, non lasceremmo “vuoti” di alcun genere, nè ci sentiremmo orfani della loro “verità”.
    Personalmente, evito qualsiasi lettura, opinione o fatto coinvolga tale giornale, E STO BENISSIMO!
    Trasmettiamo ai nostri giovani la cultura della VERITA’ in primis, sì da metterli in guardia da furti e soprusi evidentissimi, lapalissiani e INCONTESTABILI: alla faccia della GIUSTIZIA!!!
    Ho una figlia (ora universitaria) che, saputo della farsopoli ha detto chiaramente che non ci crede, tanto assurde, grottesche e fantozziane sono le scene, le sentenze, i provvedimenti subiti e VI CHIEDO: PERCHE’ NON RACCOGLIERE CALCIOPOLARIO IN UN BEL LIBRO?
    Vi prego, fatelo, a costo di aspettare altri anni, ma vorrei proprio ci fosse un libro con le spiegazioni del GRANDE NINO ORI.
    Auguro buon anno a tutti.
    michele

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Senza Categoria

  • 3-0 al Camp Nou!

    Una partita inutile, una partita buona per continuare il processo di crescita, pensiamo a non perdere altro terreno in campionato. Pirlo...

    Giuseppe Simone9 Dicembre 2020
  • Partire è un po’ morire

    Durante la trasmissione radiofonica di lunedì sera mi è venuta in mente questa riflessione: tutti i giocatori “big” che hanno voluto lasciare la...

    Ossimoroju29ro26 Aprile 2017